9 segreti degli esperti per rendere il tuo Personal Training un business di successo

Come hai avuto modo di constatare dall’ebook “Top Personal Trainer” sai che mi piace condividere solo informazioni di qualità, che possano incrementare il tuo know-how in termini di strategie di marketing nel Personal Training. Ho deciso di tradurre e arricchire per te un altro post d’oltreoceano in cui leader del settore affrontano le 9 best practices per rendere il tuo personal training un business di successo.

http://www.entrepreneur.com/article/233980

1. Conoscere ciò che i tuoi clienti sanno

È scontato e banale ricordarti di rimanere aggiornato con la formazione se vuoi raggiungere un numero elevato di clienti. Ma il punto è un altro. Devi prestare massima attenzione a ciò che i clienti stanno imparando. Sul web in particolare ma anche nei centri fitness, le persone sono bombardate da articoli e news circa le nuove tendenze del fitness o sull’alimentazione.

Nella maggior parte dei casi tutto ciò si traduce in DISINFORMAZIONE per cui il tuo compito è quello di “educarli”. Quelli più svegli e intelligenti vorranno avere conferme o meno circa un argomento letto. E tu dovrai essere pronto a sfatare falsi miti o condividere ciò che quell’articolo racconta, al 100%.

2. Essere flessibili

Ovviamente non mi riferisco alle tue capacità motorie 🙂 ma il concetto di flessibilità è riferito al rapporto specifico coi tuoi clienti. Mi spiego meglio. Anche se la tua politica prevede la possibilità di annullare una sessione solo 24 ore prima, in alcuni casi fai un’eccezione alla regola. Qualora il tuo cliente si ammalasse e non riuscisse tempestivamente a comunicarti l’annullamento della seduta, sii magnanimo e altruista.

Fai presente che le regole sono regole, ma infrangerle a fin di bene sarà per te un investimento futuro. Il tuo cliente si sentirà coccolato e amato, e alla prima occasione ricambierà con gioia ed entusiasmo. Oggi più che mai il marketing si fonda sulle relazioni tra persone. Stiamo vivendo l’era dello “human marketing” e sapersi relazionare con gli altri e farsi ammirare è un valore aggiunto.

3. Assegnare “i compiti da fare a casa”

Affinché i tuoi clienti assumano buone e sane abitudini, assegna loro degli esercizi da svolgere a casa autonomamente. Che si tratti di postura o respirazione, o anche semplice risveglio muscolare da fare la mattina appena in piedi, questo approccio migliorerà e amplificherà sensibilmente il loro legame con lo stile di vita sano.

Questo metodo ti proietterà costantemente nei loro pensieri e riuscirai a ottenere sempre un ancoraggio positivo verso la tua persona. Perché, come tutti sappiamo, l’esercizio fisico infonde serenità, determinazione e stimola l’auto-motivazione, e inevitabilmente queste sensazioni verranno associate al tuo nome 🙂

4. Investire nella formazione ed “essere un Autodidatta”

Anche quando avrai conseguito tutte le certificazioni utili per svolgere la tua attività, non crogiolarti sugli allori. Sii umile e determinato sempre, alimenta giorno per giorno la tua fame di conoscenza. Partecipa a corsi e seminari di professionisti su argomenti quali fitness e nutrizione, fai dell’ottimo networking e diventa un esperto della tua nicchia di riferimento.

Leggi tanto e dedica il giusto tempo alla tua formazione on e off line. A tal proposito ti segnalo la pagina “Risorse per TE” al cui interno troverai solo ed esclusivamente libri di valore per la tua attività. Li ho comprati e letti con piacere, e te li consiglio vivamente se desideri incrementare il tuo database clienti e di conseguenza il tuo fatturato.

5. Non sei come i tuoi clienti

Una percentuale irrisoria di clienti (prossima allo zero) potrebbe riuscire ad allenarsi intensamente come te. Che vuol dire questo? Che ogni persona ha bisogno di una scheda di allenamento su misura. Quindi, sii meticoloso nella stesura degli esercizi da assegnare al tuo cliente e valuta attentamente il suo stato di forma. Monitora i progressi fisici in termini di forza e risultati, e apporta dei cambiamenti di tanto in tanto affinché si eviti la routine e la noia, e di conseguenza lo stress.

Non pensare di utilizzare un modello di scheda standard per tutti. Questo comprometterebbe di gran lunga la tua professionalità e ti farebbe perdere una marea di clienti, potenziali e non!

6. Mantenere una base di clienti solida

Uno dei motivi più comuni circa il fallimento di un’attività di Personal Training è l’incapacità di mantenere una clientela solida e fidelizzata negli anni. Questo accade quando c’è un appiattimento del servizio, scarsa interazione coi clienti, mancanza di creatività e di idee che possano stimolarli e generare automaticamente più empatia ed emozioni.

Altre 3 cause che concorrono alla perdita di clienti sono:

  • La mancanza di risultati. Quando i clienti non raggiungono gli obiettivi desiderati è consequenziale l’abbandono, inevitabilmente l’interesse per il tuo servizio scema col tempo. Triste ma vero.
  • Non riuscire a stabilire obiettivi concreti. Sappi che questo è un gravissimo errore. Devi essere talmente bravo e conscio delle reali possibilità di certi risultati per il tuo cliente da averne quasi una certezza matematica. I clienti con scopi fantasiosi e poco aderenti alla realtà, saranno più propensi a demoralizzarsi e abbandonare.
  • Non riuscire a mantenere l’impegno. Come ti ho ricordato più volte, l’importante è educare le persone a essere determinate e concentrate, facendo leva sul focus. Può capitare che si destabilizzino durante il percorso e tu dovrai intervenire in maniera impeccabile affinché ripristinino e visualizzino correttamente il traguardo.

7.  “Money is in the list”

Assicurati di mantenere un database profilato di ex clienti, attuali e potenziali con cui interagire in maniera specifica tramite il Direct Response Marketing alias Newsletter. In futuro potrai optare per diverse campagne di email marketing per promuovere determinati prodotti o servizi su misura. Mi raccomando di non essere troppo spudorato e venale nell’invio (ricordati il rapporto 1:4 dove solo dopo le prime 3 email utili per i tuoi lettori proponi una leggera vendita).

8. Decidere quanto tempo si è disposti a lavorare

La gestione ottimale del tempo è un altro argomento spinoso e che meriterebbe almeno un articolo proprio (ci sto già pensando). Se possiedi una società o un tuo studio privato è fondamentale schedulare le ore dedicate al servizio da quelle burocratiche di gestione. Decidere quanto e quando lavorare è importantissimo al fine di incrementare la produttività e di conseguenza il reddito.

Sopratutto per evitare insoddisfazioni e notevoli perdite di tempo, ti consiglio di essere molto ma molto preciso in questa fase 😉

9. L’abito “FA” il monaco

In questo caso c’è l’eccezione alla regola. Quale pubblicità migliore se non quella di indossare una T-Shirt col proprio logo mentre si è in giro? Sicuramente non passerai inosservato e potrai destare subito l’attenzione delle persone. Ancora meglio se utilizzi una polo col logo ricamato. Risulterebbe molto più professionale e di forte impatto, il Top insomma!

 

Conclusioni

Seguire i consigli da parte di esperti del settore che già applicano questi metodi equivale a dire ricalcare modelli di successo già testati e con risultati immediati al 100%. Conosci già queste best practices? Qualcuna la utilizzi nella tua strategia di promozione e vendita? Sentiti libero/a di rispondere qui sotto, mi farebbe davvero piacere conoscere il tuo punto di vista!

Ehi, se ti è piaciuto l’articolo, potrei sapere che ne pensi?

 

Tag: , , ,

Condividi questo post con il mondo!

L'autore: Amerigo

Fondatore di Top Personal Trainer, il blog interamente dedicato al marketing on line per Personal Trainer, Consulenti Fitness e Titolari di palestre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

© Copyright 2015-2019 | Top Personal Trainer by Amerigo Casadei | P. IVA: 07406061213 | Tutti i diritti riservati

Share This

Ti è piaciuto ed è stato utile questo articolo?

Condividilo sul tuo social preferito! Farai contento qualche tuo collega e anche me, perché vorrà dire che lo merito per le informazioni di valore profuse ;-) Enjoy!

Leggi articolo precedente:
7 regole d’oro per scrivere una lettera di presentazione efficace per Personal Trainer

Che tu sia alle prime armi o meno, in questo articolo ti condivido dei consigli utili affinché tu possa distinguerti dagli...

Chiudi